Fai una richiesta Trova una struttura in Alto Adige
Richiedi offerte & Trova alloggi

Filetto alla tirolese

Filetto di vitello alla tirolese con salsa di prugne, panna, pane nero, ribes, ginepro e barolo.

Piaceri - Secondi piatti - Carne
Piaceri - Secondi piatti - Carne

In Alto Adige potrete gustare ottimi piatti a base di carne di mucche e maiali allevati nella regione.

© Associazione Turistica Val Senales/Helmuth Rier
Piaceri - Secondi piatti - Carne
Piaceri - Secondi piatti - Carne

Al sangue o ben cotta, come preferite voi la carne? In Alto Adige potrete gustare ottimi piatti a base di carne, accompagnati da patate o verdure.

© IDM Alto Adige/Frieder Blickle
Piaceri - Secondi piatti - Carne
Piaceri - Secondi piatti - Carne

L'eccellente carne che si può trovare in Alto Adige si trasforma, grazie alla fantasia dei cuochi della zona, in ottimi piatti!

© IDM Alto Adige/Marion Lafogler

Uno dei piatti forti in Alto Adige è senza dubbio la carne, gli allevamenti di sicuro non mancano in questa zona, per questo vi vogliano presentare questa ricetta che promette di soddisfare anche i palati più esigenti!

Per la sua realizzazione si è scelto un taglio di carne tra i più pregiati, il filetto, il taglio in assoluto più tenero e pregiato della carne bovina, così unico che, a differenza di quanto accade per tutte le altre parti, viene chiamato allo stesso modo in tutte le regioni d’Italia.

Il filetto, quando la carne è di qualità è buono anche solo scottato in padella con un po' di rosmarino, qui abbiamo voluto proporre una ricetta un po' più elaborata, da proporre magari per un'occasione speciale!

 Il risultato sarà sorprendente! Provare per credere!

Ricetta:

Ingredienti: (per 4 persone)

  • 600 gr. di filetto di vitello in taglio di prima scelta
  • 250 cl. di panna di latte fresca
  • 250 cl. di vino rosso secco (ottimo il Barolo)
  • 50 gr. di lardo bianco già aromatizzato
  • una costina di sedano, una carota, una cipolla del tipo tondo e largo
  • quattro fette di pane nero ai cereali
  • qualche prugna senza nocciolo
  • due cucchiai di salsa di ribes
  • pepe in grani
  • tre o quattro chiodi di garofano
  • uno spicchio d’aglio
  • 5 bacche di ginepro
  • un pentolino di brodo di carne fatto con osso di carne di manzo, olio extravergine d’oliva.

Preparazione:

Togliere le parti grasse del filetto, e metterle in un recipiente e parte. Affettare parte del lardo a piccole strisce ed applicarle sul filetto. Aggiungere sale e pepe quanto basta, infine passare sul tutto un velo d’olio extravergine d’oliva.

A parte, preparare in una pirofila il lardo rimasto a fettine sottili. Aggiungere a questa base: un battuto di carota, sedano, aglio e cipolla, le prugne sminuzzate grossolanamente, una soluzione composta dalle bacche di ginepro, il pepe a grani e i chiodi di garofano, battuta in un mortaio e polverizzata, la salsa di ribes ed infine le fette di pane nero a chiudere il tutto.

Adagiare sopra il tutto, il filetto precedentemente insaporito, ed infornare a 200° per circa mezz’ora. Versare un bicchiere di vino rosso e un mestolo di brodo. Proseguire con la cottura fino a quando il filetto non raggiunge il caratteristico colore bruno. Togliamo il filetto dal sugo. A parte facciamo saltare il sugo di cottura in padella, aggiungendo della panna e facendo attenzione a non farlo attaccare.

Tagliare il filetto a fette, non troppo sottili, e adagiarlo su un piatto da portata. Prima di servire verseremo il sugo ben caldo. Ottimo abbinamento per il vino: un Cabernet Lagrein! Di sicuro farete un figurone se invitate gente a cena!

Al
Blog