Fai una richiesta
Trova una struttura in Alto Adige

Straordinaria Valle d’Isarco

Scoprite la Valle d’Isarco sul sentiero del castagno! Comincia a Bressanone e finisce a Bolzano, il famosissimo sentiero del castagno. Nella Valle d’Isarco crescono gli alberi delle castagne già da centinaia di anni.

Chi vuole conoscere meglio la straordinaria Valle d'Isarco che collega il sud e il nord deve uscire dall’autostrada dello Brennero e salire a piedi sul sentiero meraviglioso del castagno.

Soprattutto d’autunno la Valle d’Isarco è il territorio preferito di buongustai ed escursionisti. A ottobre cominciano le note castagnate che sono di origine della Valle Isarco. Ma anche d’estate la Valle Isarco è un’area di vacanza degna d’essere visitata. Sotto l’ombra di vecchissimi alberi di castagne, il sentiero del castagno vi porta verso sud e vi dirige verso bellissimi monumenti culturali e naturali come per esempio le piramidi di terra a Renon o l’abbazia di Sabiona. Di tanto in tanto troverete degli accoglienti masi con gusto che vi invitano a fare una sosta e di gustare specialità della Valle d’Isarco.

Le tappe e le bellezze

Il sentiero del castagno è diviso in 6 tappe. Vedete qui cosa c’è da vedere sulle singole sezioni:

  • La prima tappa vi porta dal Lago di Varna (presso Bressanone) a Varna, S. Cirillo e Teccelinga. L’arrivo è al Maso Wöhrmann a Velturno.
  • La tappa 2 comincia al Maso Wöhrmann porta Velturno, al Maso Moar zu Viersch, al Convento di Sabiona e infine a Chiusa.
  • Tappa 3 ha l’inizio a Chiusa da dove prosegue verso il Maso Muttnerhof, il Maso Moar in Ums, Villandro e S. Maurizio.
  • Camminando sul sentiero 4 raggiungete da S. Maurizio/Villandro Barbiano, Colma e Rotwand.
  • La tappa 5 invece vi porta da Rotwand a S. Verena, Zuner, Fosso Finsterbach e Auna di Sotto.
  • Tappa 6 infine è l’ultima tappa del sentiero del castagno. I villaggi e posti che si passano sono: Auna di Sotto, Signato, Valle Katzenbach, Trattoria Peter Ploner, S. Pietro, Castel Roncolo.

Per ogni tappa ci vogliono circa 4 o 5 ore. Il sentiero è ben segnalato e può essere raggiunto facilmente da tutta la Valle Isarco.

Da vedere nei dintorni

  • Tappa 1

Il castagneto di Varna
La chiesa di S. Giorgio a Varna
La chiesa di S. Nicolò a Teccelinga
Bressanone
Abbazia di Novacella
Idroterapia Kneipp lungo il torrente Scaleres a Varna
Ritrovamento di menhir in località „Tschötscher Heide“ nei pressi di Pinzago

  • Tappa 2

Velturno
Castel Velthurns/Velturno e il museo etnografico
Chiesetta di S. Lorenzo
Sabiona - l’acropoli del Tirolo

  • Tappa 3

Chiusa
Villandro
Chiesa a S. Maurizio
La miniera di Funders
Menhir di Villandro

  • Tappa 4

Barbiano
La chiesa dei S. Ingenuino e Albuino
La chiesetta della Madonna
Tre Chiese
Le cascate di Barbiano
Castel Forte/Trostburg a Ponte Gardena

  • Tappa 5

Renon
La chiesetta di S. Verena
La chiesetta di S. Andrea
La valle delle salamandre tra Auna di Sotto e Rielinger
Rovina Stein nella valle del rio Rössler
Le piramidi di terra di Auna di Sotto
Chiesa di S. Lucia a Auna di Sotto

  • Tappa 6

Biotopi secchi
Chiesa di S. Sebastiano
Castel Roncolo: il maniero illustrato
Bolzano
Museo archeologico dell’Alto Adige con “Ötzi”