Fai una richiesta
Trova una struttura in Alto Adige
  1. Temi
  2. Cultura
  3. Artigianato
  4. Artigianato Val Gardena

Lavorazione del legno in Val Gardena

La Val Gardena è una valle molto famosa dell’Alto Adige.

Ma ancora prima di diventare famosa per le sue competizioni di Coppa del Mondo di sci, per le sue favolose piste e il suo panorama mozzafiato era famosa già nel 17esimo secolo per i suoi intagliatori che lavorano il legno da veri maestri.

La Val Gardena nel 17esimo secolo era, nel periodo invernale, abbastanza isolata dalle altre valli, durante questi periodi gli agricoltori, che durante la stagione estiva si occupavano dei campi, iniziarono a produrre oggetti in legno, attraverso l’arte dell’intaglio.

Sculture in legno

La scultura, dapprima utilizzata solo come passatempo, in breve divenne per loro anche una notevole fonte di guadagno.  Le opere realizzate infatti venivano poi vendute.

Soggetti preferiti erano quelli sacri, è per questo che in molte Chiese della Val Gardena si possono ammirare delle vere e proprie opere d’arte intagliate. Altari, statue, crocifissi presepi e rappresentazioni della natività. Il periodo del Barocco è quello che ha rappresentato il periodo più florido per questa forma d’arte.

Nel 1850 più di 2000 gardenesi, circa la metà della popolazione, era impiagato come scalpellino e scultore. Molte opere venivano esportate anche in America.

Prodotti in serie o opere d’arte uniche?

In Val Gardena nel 1920, fu organizzata la prima mostra di opere in legno. Questo gettò le basi per la produzione di pezzi unici che fossero vere e proprie opere d’arte. Nasce così UNIKA, dove si promuove l’unicità di ciascun pezzo prodotto contro la moderna produzione in serie.

Chi desidera ammirare i capolavori in legno della Val Gardena può visitare il Museo Ladino a San Martino in Badia o il Museo di Ortisei in Val Gardena.

I nostri consigli: