Fai una richiesta
Trova una struttura in Alto Adige
  1. Temi
  2. Sport di montagna & Escursioni
  3. Consigli
  4. Il sorgere del sole in vetta

Il sorgere del sole in vetta

Sono le 5,45, saliamo con la luce delle torce, tra le radici che spuntano dal suolo e il fruscio inquietante degli alberi. Ma lo spettacolo della natura che si illumina sotto i primi raggi del sole è più grande di ogni paura e per fortuna la meta non è troppo lontana!

Certo, lasciare il calduccio del proprio letto quando fuori è ancora buio, richiede un po’ di motivazione, ma se si va a letto presto la sera prima lo sforzo non è poi così grande! Quando il sole fa capolino da est sopra le montagne, anche l’ultimo ripensamento o segno di fatica spariscono completamente.

La luce che illumina poco prima dell'alba, le montagne dell'Alto Adige, è qualcosa di molto speciale. Il buio cede lentamente all'orizzonte, il cielo diventa rosa, giallo, arancio, rosso brillante, fino a quando finalmente il sole si alza dietro la sagoma della montagna. Probabilmente le albe più belle da ammirare sono quelle del periodo autunnale, quando il cielo non è completamente limpido e le nuvole giocano a rincorrersi.

Per vedere questo spettacolo unico con i propri occhi, bisogna trovare la forza di alzarsi presto, partire per tempo e affrontare la salita al buio, ancora mezzi addormentati, tra l’oscurità e il freddo!

L’abbigliamento più adeguato è senza dubbio caldo e abbastanza pesante e non dimenticate di portare con voi una torcia e qualcosa per far colazione, nel caso in cui non ci fossero rifugi aperti in vetta.

Le montagne dove ammirare l’alba

E’ indispensabile conoscere bene la montagna che si vuole scalare prima di avventurarsi di notte in salita. Tra le destinazioni più popolari in Alto Adige, non troppo difficili da raggiungere e che offrono viste spettacolari all’alba, possiamo menzionare il Peitlerkofel al Passo delle Erbe e il Dürrenstein a Braies. Per entrambi servono circa 2 ore di cammino per arrivare in vetta e offrono tutti e due una vista favolosa sulle Dolomiti baciate dai primi bagliori dell’alba.

Leggermente più veloci e più facili da raggiungere: la vetta del Piz da Peres che offre la vista sopra Valdaora, Monte Luta e Monte Salomone a Tesido o Cima Lasta nei pressi di San Lorenzo di Sebato. Anche il panorama a 360° di Plan de Corones non è da disprezzare e la vetta si può raggiungere facilmente anche con la funivia, che nel periodo estivo, una volta al mese, offre la possibilità di salire in vetta la mattina presto per ammirare l’alba.