Fai una richiesta
Trova una struttura in Alto Adige
  1. Temi
  2. Cultura
  3. Miti e leggende
  4. Spiritelli e Streghe nello Sciliar

Spiritelli e streghe dello Sciliar

Alcuni luoghi dell’Alto Adige sono particolarmente ricchi di fascino e mistero, l’Altopiano dello Sciliar, ad esempio, è ricco di figure mitologiche e leggendarie che popolano i boschi e i prati della zona, sulle quali vengono narrate storie tramandate di generazione in generazione.

Ad abitare boschi e pascoli, creature benevole e malefiche. Per citarne solo alcune: le aguane, custodi delle sorgenti, che curano con l'acqua, le bregostane, signore delle spezie, capaci di riportare sulle gote dei malati il rossore dell'aurora, i salvans, nanetti o elfi del bosco, le salingen, allegre fanciulle tramutate in fiori da Re Laurino, pronte a sbocciare e tutta una serie di nani e giganti e figure strane di ogni tipo.

La figura che più di tutte inquieta e attira l’attenzione, è senza dubbio quella della strega, temuta per gli incantesimi e le magie che può fare.

Dove si incontravano le streghe

A detta delle leggende del posto, lo Sciliar è un luogo d’incontro molto amato dalle streghe che arrivano qui da ogni parte del mondo, a cavallo o sulla loro scopa. Gli anziani del posto, sono soliti raccontare la storia di Hansel, un contadino del posto che viveva in un maso ai piedi della montagna. Un giorno il contadino si trovò faccia a faccia con una strega, prese il suo fucile e le sparò. La leggenda narra che la vista della strega morta, fu uno spettacolo così orrendo, che il povero contadino non si riprese più dallo shock.

Di altra natura invece la leggenda che narra della strega Martha, una strega buona che ama i bambini e la natura e che riesce a trasformarsi in uno scoiattolo ogni volta che lo desidera. Non bisogna lasciarsi ingannare dal brutto aspetto della strega che vive tra gli alberi, parla con le piante e gli animali che incontra.

Non solo streghe, anche stregoni abitano la zona, come ad esempio Hans Kachler, di San Valentino, che si racconta andasse sullo Sciliar a far festa con le streghe e fosse dotato di poteri e di una forza straordinari.

E’ bello pensare, come queste storie siano state tramandate nel corso degli anni dai nonni ai loro nipotini e come abbiano fatto e continuino a fare compagnia a grandi e piccini nelle fredde notti dello Sciliar.

Appartamenti Alpe di Siusi-Sciliar Hotel Alpe di Siusi-Sciliar
Consigli vacanza