Fai una richiesta
Trova una struttura in Alto Adige

Eva Klotz

Eva Klotz è una politica nata a San Leonardo in Passiria, il 4 giugno 1951, appartenente alla comunità di lingua tedesca della provincia autonoma di Bolzano.

Suo padre, Georg Klotz, era detto “Il Martellatore della Val Passiria” per via dei suoi numerosi attentati ai tralicci dell'alta tensione.

E’ inconfondibile, con la sua lunga treccia corvina portata naturalmente a sinistra e il suo abbigliamento sobrio e non proprio alla moda. Ha iniziato la propria carriera politica nell'Heimatbund nel 1976.

Tra il 1980 e il 1983 è stata consigliere comunale a Bolzano, poi consigliere provinciale.

Eva Klotz è leader e fondatrice dell'Union für Südtirol, per la quale è stata consigliere provinciale, dopo il congresso del 5 maggio 2007 è uscita dal partito, con parte del gruppo dirigente, per dissapori con Andreas Pöder.

L'11 maggio 2007, la Klotz ha fondato il Südtiroler Freiheit dichiarando «Siamo un movimento di raccolta e non un nuovo partito».

Sono ben conosciute le posizioni della Klotz nella sempre accesa questione dell’ identità altoatesina. L’ultima sua dichiarazione a proposito è: “Südtirol ist nicht Italien” – “L’Alto Adige non è Italia”

La Klotz trova appoggi nei circoli della destra tedesca e raccoglie simpatie tra gli Schützen. Si batte contro il bilinguismo precoce, la toponomastica italiana, i relitti fascisti.

Consigli vacanza