Fai una richiesta
Trova una struttura in Alto Adige

L'equipaggiamento per arrampicare

L’equipaggiamento per l’arrampicata è un po’ più complesso di quello per una semplice escursione in Alto Adige!

Prima di tutto serve l’imbragatura, le corde, un abbigliamento e le scarpine adatte (esistono apposite scarpe per arrampicare che assicurano la massima aderenza!), la magnesite per le mani, moschettoni, rinvii, casco.

Vediamo nel dettaglio le singole caratteristiche:

  • La corda:

Della lunghezza di almeno 50 m che vi eviterà spiacevoli sorprese in caso di calata. Della corda bisogna tener presente diametro e forza d’arresto.

  • L’imbragatura:

L’imbracatura collega il nostro corpo alla corda e agli altri dispositivi di sicurezza, deve essere della vostra taglia, esistono modelli differenti per uomini e donne. Se prevedete di usarla anche sopra i pantaloni i cosciali regolabili potrebbero risultare utili.

  • I rinvii:

Per scalare una parete sono indispensabili i rinvii che ci assicurano alla parete. Sono costituiti da due moschettoni collegati da una fettuccia cucita, di norma 14 pezzi sono sufficienti per tutte le vie, potrebbe essere utile differenziare la lunghezza delle fettucce. E’consigliabile anche portare sempre con se un paio di moschettoni a ghiera, cioè liberi, per collegare i freno e fare la manovra.

  • Un freno:

Sul mercato se ne trovano di vari modelli, ma le caratteristiche sono spesso simili. Per nominarne alcuni: Grigi, Sum, Chinch.

  • La magnesite:

Una specie di gesso che serve ad asciugare l’umidità dai vostri polpastrelli che si tiene nell’apposito sacchetto dietro la schiena!

  • Per le ferrate invece l’equipaggiamento è di molto ridotto:

Ogni escursionista si auto-assicura con due cordini e relativo moschettone, al cavo d’acciaio. I cordini sono poi collegati all’imbracatura e hanno il compito di attutire l’impatto in caso di caduta. A volte però i materiali sono sottoposti a sollecitazioni superiori anche ai loro stessi carichi di rottura.

Per questo motivo è indispensabile utilizzare sempre un dissipatore,  un piccolo attrezzo inserito tra l'imbracatura ed i moschettoni che disperde l'energia di caduta in calore, annullando in pratica le predette possibilità di rottura.