Fai una richiesta Trova una struttura in Alto Adige
Richiedi offerte & Trova alloggi

Orientamento in montagna

Anche se si tratta solo di una gita di un giorno o si conosce già il sentiero, una mappa escursionistica nello zaino è sempre meglio averla, in questo modo si è pronti per qualsiasi evenienza.

Saper leggere e consultare le carte topografiche, non è importante solo durante l'escursione, ma soprattutto durante la pianificazione del tour. Il percorso viene calcolato utilizzando le curve di livello e la conformità del terreno evidenziate sulla mappa. La mappa fornisce informazioni sui livelli di difficoltà, via ferrate, rifugi, luoghi interessanti e punti di riferimento (ghiacciai, vette, rovine ...). 

Simboli e linee di livello

Ogni carta è a sé, per questo consigliamo sempre di studiare per bene la relativa legenda prima di iniziare a studiarla. Percorsi, punti panoramici e punti di riferimento utili possono essere segnalati in modo diverso da una carta all’altra. I sentieri escursionistici sono generalmente indicati con linee rosse. Le linee tratteggiate o punteggiate, possono indicare percorsi secondari.

La scala è il rapporto tra la mappa e la realtà. Gli escursionisti e gli scialpinisti devono utilizzare una mappa in scala 1:25.0000. Per misurare le distanze sulla mappa, ci si può aiutare con un righello o un dito. 1 cm sulla mappa corrisponde ad una distanza di 250 m su una mappa nella scala menzionata. Se il percorso attraversa molte linee di livello contigue, il percorso conduce ripidamente verso l'alto o verso il basso.

Il nord è sempre in alto rispetto alla mappa. Per determinare dove si trovi il nord ci si può affidare a una bussola o conosce da dove sorge il sole (est) o dove tramonta (ovest).

Utilizzare cartine recenti

Quando si utilizza una mappa è consigliabile fare sempre attenzione all’anno in cui è stata realizzata. Cartine topografiche troppe vecchie possono contenere errori o non riportare cambiamenti ambientali avvenuto nel corso del tempo. Tutte le mappe e, naturalmente, le guide escursionistiche dell'Alto Adige dovrebbero essere il più aggiornate possibile.

Sapersi orientare da soli, in montagna, grazie a una carta topografica, vi premia da un lato con il ritorno sicuro, e dall'altro con quell'incomparabile sensazione di indipendenza e sicurezza.

Offerte vacanza

Al
Blog