Fai una richiesta Trova una struttura in Alto Adige
Richiedi offerte & Trova alloggi

Alto Adige e Coronavirus

Nelle ultime settimane, numerose restrizioni in Alto Adige e in Italia sono state gradualmente revocate: in vacanza e nella vita di tutti i giorni, si può sentire di nuovo una tanto attesa leggerezza, e gli ospiti e la gente del posto si godono la meravigliosa natura altoatesina in modo ancora più consapevole. Affinché il percorso delle aperture possa essere proseguito con successo, tutti devono comunque attenersi ad alcune regole.

Alcune attività o accessi sono vincolati al cosiddetto "certificato verde" (CoronaPass Alto Adige). Con il CoronaPass Alto Adige viene certificato un test negativo, un ciclo di vaccinazione completato o la guarigione dal Covid 19. I viaggi tra l'Italia e molti altri paesi sono stati notevolmente facilitati, ma alcune regole devono ancora essere osservate quando si viaggia.

Quali sono le regole in vigore in Alto Adige adesso?

  • Tra le ore 5:00 e le ore 24:00 ci si può spostare liberamente in tutto il territorio provinciale
  • Tra le 24:00 e le 5:00 vige il coprifuoco, ci si può spostare solo per motivi di lavoro, salute e necessità e con autocertificazione.
  • Le attività sportive (comprese competizioni e sport di contatto) sono consentite. Il CoronaPass Alto Adige è necessario se persone non conviventi praticano sport insieme al chiuso.
  • I bar, le caffetterie e i ristoranti possono offrire servizio al tavolo all’aperto e al chiuso. Al chiuso, ci si può sedere in 4 per tavolo, salvo che tutti sia in possesso del Corona Pass, in questo caso non c'è limite di numero. È richiesta la prenotazione. Al bancone deve essere mantenuta una distanza di 1 metro e a determinate condizioni sono possibili anche i buffet.
  • Se non è possibile mantenere la distanza di 2 metri tra persone non dello stesso nucleo famigliare, è vietato il consumo di cibi e bevande nelle vicinanze dei locali, nonché nelle strade, nelle piazze e in altri luoghi accessibili al pubblico.
  • Gli hotel e le altre strutture ricettive possono aprire agli ospiti. Per la ristorazione e i bar nella struttura ricettiva, valgono le stesse regole di bar e ristoranti. Per altri servizi interni all'hotel, ad es. nel settore wellness & beauty, non è richiesto il CoronaPass Alto Adige.
  • Il CoronaPass Alto Adige è obbligatorio per i pernottamenti in camere condivise in rifugi, malghe, ostelli o altre strutture ricettive particolari.
  • I negozi sono aperti. Possono svolgersi anche i mercati settimanali.
  • Sono consentite le attività legate ai servizi alle persone (ad es. parrucchieri). Clienti e personale di servizio devono indossare mascherine FFP2.
  • Il trasporto pubblico locale e gli impianti di risalita possono essere utilizzati, utilizzando una mascherina chirurgica.
  • L'accesso a teatro, al cinema e ai concerti è consentita previa assegnazione dei posti riservati. Il CoronaPass Alto Adige è richiesto solo se più del 50% dei posti è occupato durante gli spettacoli indoor o se non è possibile mantenere la distanza minima di 1 metro.
  • I musei e altre istituzioni culturali come le biblioteche sono aperti ai visitatori. 
  • Piscine all'aperto e centri natatori all'aperto possono aprire (l'accesso agli spogliatoi è condizionato dal possesso del Coronapass Alto Adige).
  • Le palestre, i centri fitness sono aperti (l'accesso è vincolato al CoronaPass Alto Adige).
  • Piscine coperte, strutture benessere e termali sono aperte (l'accesso è vincolato al CoronaPass Alto Adige).

Cosa aprirà nel corso delle prossime settimane?

  • Parchi a tema e di divertimento potranno aprire dal 15 giugno 2021.
  • Casinò e sale gioco potranno aprire dal 1 luglio 2021 (accesso vincolato al CoronaPass Alto Adige).
  • Non c'è ancora una data di apertura per le discoteche. Anche le feste sono vietate per il momento. Dal 15 giugno con il CoronaPass Alto Adige sono consentite feste per cerimonie civili e religiose (es. matrimoni) e nel rispetto di tutte le misure di sicurezza prescritte.

Quali regole generali devono ancora essere osservate?

  • In Alto Adige, è necessario indossare sempre la mascherina (si consiglia l'uso della mascherina FPP2 in luoghi chiusi e a rischio) sia all’interno che all’esterno, a meno che il luogo e la situazione non garantiscano un isolamento permanente da persone non conviventi.
  • In generale, deve essere sempre mantenuta una distanza di almeno 1 metro tra persone non conviventi.
  • I bambini sotto i 6 anni di età e le persone che non possono indossare la maschera per motivi di salute sono esenti dall'obbligo della mascherina come anche chi pratica sport. La distanza di almeno 1 metro deve essere rispettata.

Quali sono le regole per viaggiare?

  • L'ingresso in Alto Adige da Paesi UE, Paesi dell'area Schengen e Gran Bretagna (Paesi in List C) attualmente è consentito senza bisogno di quarantena. Per entrare in Italia dai Paesi dell'Elenco C del Ministero della Salute, è necessario: un Test COVID negativo (PCR o Antigene) non più vecchio di 48 ore (anche per le persone vaccinate e guarite). Registrazione online tramite il modulo digitale Passenger Locator Form (dPLF) digitale europeo. L'email di conferma deve essere visibile sullo smartphone. Notifica dell'entrata in Italia al Servizio Sanitario dell'Alto Adige, tramite il modulo online o per posta all'indirizzo coronavirus@sabes.it.
  • Per il rientro a casa sono valide le regole previste nei singoli Paesi.
  • L'Alto Adige si trova attualmente in zona gialla e in Italia sono possibili spostamenti tra regioni o province gialle e bianche. 

Dove trovo tutte le informazioni necessarie?

Buono a sapersi

Service