Fai una richiesta
Trova una struttura in Alto Adige

L'uomo degli Ottomila

Reinhold Messner nasce a Bressanone nel 1944, secondo tra nove figli di una coppia di maestri. La sua lunga e ricca carriera da scalatore inizia all´età di sei anni. Quattordici anni più tardi avrà già più di 500 scalate alle spalle.

Località nella Regione

Messner guidò 100 prime spedizioni su vette vergini, scalò tutte e 14 le vette da ottomila metri, attraversó a piedi l'Antardide, la Groenlandia, il Tibet e il deserto del Takla Makan. La sua specialià è sempre stata quella di avere meno materiale tecnico possibile con sè.

E cosí iniziò a scrivere una lunga lista di record. Nel 1970 partí per la sua prima spedizione sull'Himalaja e conquisto la cima di Nanga Parbat, con il fratello Günter, a 8125 senza l'utilizzo di maschere per l'ossigeno.

La dimora: Castel Juval

Messner, colui che nella vita non si è quasi mai fermato, ha trovato ora un posto di nome casa presso il Castel Juval. Un castello in rovina  del quale si è profondamente innamorato e che ha iniziato a ricostruire e restaurare per farlo giungere all'aspetto odierno rendendolo uno dei più bei castelli della Val Venosta.

Una parte del castello è ora adibita a museo di arte popolare tibetatana aperto al pubblico. E nello stesso modo in cui lo scalatore ha riportato in vita il castello, si è poi occupato dell'adiacente fattoria ormai sepolta da cespugli a piante, nella quale ha trasferito le tipiche mucche tibetane, gli Yak,che perfettamente hanno saputo adattarsi al nuovo ambiente essendo il clima sudtirolese molto simile a quello del loro paese di origine.

E fu così facendo che Messner ha creato una ulteriore attrazione per abitanti del posto e per turisti.

Alloggi Castelbello-Ciardes
Consigli vacanza